Sistemi di Sorveglianza Sanitaria della popolazione Sistemi di Sorveglianza Sanitaria della popolazione

I sistemi di sorveglianza sono fondamentali per identificare le esigenze di salute della popolazione e le priorità sulle quali intervenire.
Un sistema di sorveglianza permette di ottenere informazioni utili sull'andamento della malattia o dei fattor di rischio, di studiare l'influenza dei determinanti sui fattori di rischio e di osservare cambiamenti a seguito di interventi e politiche

I Sistemi di sorverglianza sanitaria della popolazione attivi previsti dal Ministero della Salute e quindi presso l'Azienda Sanitaria Locale Salerno sono i seguenti: Passi, Passi d'Argento, HBSC, OKkio alla salute.

L'epidemiologia per la sanità pubblica Istituto Superiore di Sanità - Le novità di EpiCentro su www.epicentro.iss.it

Passi

Logo_Passi

Avviato nel 2005 come sperimentazione di metodi utili per la sorveglianza dei fattori comportamentali di rischio e per il monitoraggio dei programmi di prevenzione delle malattie croniche, Passi (Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia) è un progetto del ministero della Salute e delle Regioni/P.A. che ha l'obiettivo di mettere a disposizione di tutte le Regioni e Aziende sanitarie locali (Asl) del Paese una sorveglianza dell'evoluzione di questi fenomeni nella popolazione adulta. Con una peculiarità unica: tarare questo strumento soprattutto per un utilizzo dei dati a livello locale, direttamente da parte di Asl e Regioni.

(Fonte epicentro.iss.it)

Passi d'Argento

Passi d'Argento a colpo d'occhio

Passi d'Argento (PdA) è un sistema di sorveglianza che fornisce informazioni sulle condizioni di salute, abitudini e stili di vita della popolazione con 65 e più anni del nostro Paese, e completa il quadro offerto dalla sorveglianza Passi sulla popolazione con 18-69 anni cominciata nel 2007. Per la prima volta Passi d'Argento misura il contributo che gli anziani offrono alla società, fornendo sostegno all'interno del proprio contesto familiare e della comunità.

Tra marzo 2012 e gennaio 2013 in 18 Regioni italiane e nella PA di Trento sono state raccolte oltre 24.000 interviste che hanno permesso di produrre informazioni utili ed elementi importanti per la valutazione delle attività di prevenzione, a responsabili e operatori del sistema socio-sanitario, agli ultra64enni stessi e alle loro famiglie. Le interviste, telefoniche o faccia a faccia, sono effettuate attraverso un questionario standardizzato, da operatori appositamente formati. Il campione è estratto con campionamento casuale semplice stratificato o a cluster dalle liste anagrafe degli assistiti della Asl.

(Fonte epicentro.iss.it)

OKkio alla Salute

Logo_OKkio_alla_Salute

Cos'è OKkio alla SALUTE?

OKkio alla SALUTE è un sistema di sorveglianza sul sovrappeso e l'obesità nei bambini delle scuole primarie (6-10 anni) e i fattori di rischio correlati. Obiettivo principale è descrivere la variabilità geografica e l'evoluzione nel tempo dello stato ponderale, delle abitudini alimentari, dei livelli di attività fisica svolta dai bambini e delle attività scolastiche favorenti la sana nutrizione e l'esercizio fisico, al fine di orientare la realizzazione di iniziative utili ed efficaci per il miglioramento delle condizioni di vita e di salute dei bambini delle scuole primarie.

È nato nel 2007 nell'ambito del progetto Sistema di indagini sui rischi comportamentali in età 6-17 anni, promosso e finanziato dal Ministero della Salute/CCM, ed è coordinato dal Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute (CNESPS) dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS) in collaborazione con le Regioni, il Ministero della Salute e il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

OKkio alla SALUTE è collegato al programma europeo "Guadagnare salute" e ai Piani di Prevenzione nazionali e regionali e fa parte dell'iniziativa della Regione europea dell'Organizzazione Mondiale della Sanità Childhood Obesity Surveillance Initiative (COSI).

La raccolta dati prevede:

  1. la registrazione delle misure antropometriche (peso e altezza) degli alunni, effettuata da operatori Asl;
  2. la somministrazione di un questionario semplice ai bambini per raccogliere informazioni sulle loro abitudini alimentari, livelli di attività fisica e sedentarietà;
  3. la compilazione da parte dei genitori di un breve questionario per la raccolta di informazioni rispetto ad abitudini alimentari, attività fisica e sedentarietà dei propri figli;
  4. la compilazione di un questionario da parte dei dirigenti scolastici per la raccolta di informazioni in merito a ambiente scolastico.

(Fonte epicentro.iss.it) 

HBSC

Lo studio HBSC (Health Behaviour in School-aged Children - Comportamenti collegati alla salute in ragazzi di età scolare), è uno studio multicentrico internazionale svolto in collaborazione con l'Ufficio Regionale dell¿Organizzazione Mondiale della Sanità per l'Europa. Lo studio si caratterizza come un network di ricercatori, Università e Istituzioni governative coordinate da un comitato di gestione costituito da membri eletti dei Paesi rappresentati.

Per quanto riguarda, invece, il GYTS (Global Youth Tobacco Survey - Indagine sull¿Uso del Tabacco nei Giovani), si tratta di un sistema di raccolta dati sull¿uso del tabacco nei giovani, che fa parte di un sistema globale di sorveglianza sul tabacco (Global Tobacco Surveillance System ¿ GTSS), supportato dall¿OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e dal CDC-OSH (l¿Ufficio Fumo e Salute del Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie di Atlanta).

L'obiettivo principale dell¿HBSC e del GYTS è aumentare la comprensione di quei fattori e di quei processi che possono determinare degli effetti sulla salute degli adolescenti. Parlare di salute nei giovani richiede che questa, in accordo con la prospettiva enunciata dall¿OMS, venga studiata nella sua più ampia accezione, comprendente quindi non solo gli aspetti fisici, ma anche quelli sociali ed emozionali, considerandola come una risorsa fondamentale per tutti gli aspetti della vita quotidiana.

La popolazione in studio è costituita, sia per l¿HBSC che per il GYTS, dai ragazzi tra gli 11 e i 15 anni, selezionati all¿interno delle scuole statali e paritarie di tutte le regioni Italiane.

La raccolta di dati sulla salute e sui comportamenti ad essa correlati viene effettuata attraverso l¿utilizzo di due questionari somministrati all¿interno delle scuole campionate in ciascuna regione che partecipa all¿HBSC e al GYTS.

(Fonte epicentro.iss.it)