scegliere il pediatra

Il rapporto con il pediatra è necessariamente un  rapporto fondato sulla fiducia, proprio per questo si può esercitare per il proprio figlio il diritto di scelta del pediatra.

Il pediatra può esssere scelto tra quelli convenzionati nell'ambito del Distretto di appartenenza, purché non abbia superato  il numero massimo di assistiti previsto dalle norme in vigore, salvo particolari deroghe (es. il pediatra ha già in carico un altro componente della famiglia).

Il pediatra è obbligatorio per i bambini fino ai 6 anni; per i bambini tra i 6 e 14 anni si può scegliere tra pediatra e medico di famiglia. Al compimento dei 14 anni, la revoca del pediatra è automatica e soltanto in casi particolari per documentate patologie croniche o situazioni di handicap si può richiedere il di mantenere il pediatra fino a 16 anni di età.


Per scegliere il pediatra è sufficiente che uno dei genitori si rechi presso gli Uffici di Scelta e revoca del Distretto di appartenenza, con il codice fiscale del neonato e un proprio documento d'identità. ELENCO PEDIATRI

 

cambiare il pediatra

E' diritto del genitore cambiare in qualsiasi momento il pediatra del figlio, basta recarsi presso gli Uffici Scelta e Revoca del Distretto.

Il pediatra a sua volta, nel momento in cui sorgano problemi che mettono in discussione il rapporto fiduciario, può decidere di non avere più un bambino come assistito. In questo caso il medico presenta una richiesta alla Asl che provvederà ad avvisare il genitore. Durante il mese successivo il medico resta comunque responsabile dell'assistenza, in modo che si abbia il tempo per scegliere un altro pediatra. ELENCO PEDIATRI.

 

le prestazioni del pediatra

Il pediatra assicura le seguenti prestazioni:

  • visite ambulatoriali e domiciliari a scopo preventivo, diagnostico o terapeutico
  • accesso presso gli ambienti di ricovero, per seguire più da vicino la degenza del paziente
  • prescrizione di farmaci
  • certificazioni obbligatorie ai fini della riammissione alla scuola dell'obbligo, agli asili nido, alla scuola materna  
  • certificazioni dell'astensione dal lavoro del genitore a seguito di malattia del bambino
  • richiesta di visite specialistiche, di analisi cliniche e di diagnostica strumentale
  • proposte di ricovero ospedaliero
  • aggiornamento di una scheda sanitaria pediatrica
  • prestazioni terapeutiche e dagnostiche (ad es. medicazioni, rimozione punti, tampone faringeo)
  • certificati per l'idoneità a eseguire attività non agonistiche in ambito scolastico.

Spetta inoltre al pediatra, sempre a titolo gratuito, attivare l'assistenza domiciliare in caso di bambini non autosufficienti o appena dimessi dall'ospedale, e consultarsi con eventuali specialisti.


Alcune prestazioni e certificati medici, come quelli sottoelencati, sono a pagamento e la tabella è esposta nell'ambulatorio del medico:

  •  visite occasionali, fatte cioè a un bambino che non sia fra gli assistiti del pediatra
  •  certificati diversi da quelli a carico del Servizio sanitario nazionale (ad esempio certificati per palestra,  piscina, assicurazioni)
  •  visite ambulatoriali e domiciliari, richieste ed eseguite fuori orario.

 

la presenza in ambulatorio e le visite domiciliari

Il pediatra deve essere presente in ambulatorio dal lunedì al venerdì. Gli orari sono stabiliti dal professionista in relazione alle necessità degli bambini iscritti nel suo elenco e sono esposti all'ingresso dell'ambulatorio.

Nel caso in cui il bambino non possa recarsi in ambulatorio, il genitore può chiedere una visita domiciliare, che, se ritenuta necessaria da parte del pediatra, deve essere eseguita di norma nel corso della stessa giornata, se la richiesta avviene entro le ore 10. Se la richiesta perviene dopo le ore 10, la visita dovrà essere effettuata entro le ore 12 del giorno successivo.
La visita domiciliare è una prestazione che il pediatra mette in atto quando ritiene necessario, in relazione ad alcune condizioni dell'assistito, avendo il dovere deontologico di valutare secondo la sua competenza e senza alcun condizionamento estraneo all'ambito della sua responsabilità professionale.

 

nomi e recapiti dei pediatri di libera scelta