Disturbi dell'alimentazione e della nutrizione Comorbidità: dalla schizofrenia ai disturbi di personalità e le patologie del corpo

I disturbi dell'alimentazione sono disturbi psichiatrici con un forte impatto sul corpo e riguardano tutte quelle problematiche psicologiche che concernono il rapporto tra gli individui e il cibo. Essi non coinvolgono solo le discipline psicologico-psichiatriche, ma riguardano varie discipline mediche quali la gastroenterologia o l'endocrinologia, etc., proprio in quanto comportano, nelle persone che ne soffrono, tutta una serie di alterazioni primarie o secondarie che colpiscono progressivamente numerosi organi ed apparati. Quello che riusciamo a vedere è solo la punta dell'iceberg, ovvero il disturbo dell'alimentazione che affonda  le sue radici nel tratto psicopatologico individuale.
La necessità della verticalizzazione del tratto diagnostico identifica come trattamento di elezione quello specialistico multidisciplinare che vede coinvolti lo psichiatra, lo psicoterapeuta, il nutrizionista insieme con le figure riabilitative specializzate nel settore, come già indicato dai Quaderni della Salute.
Nei livelli di trattamento più intensivi, quello semireresdenziale e quello residenziale,  ogni struttura e quindi ogni equipe mette a frutto le sue conoscenze ed esperienze al fine di elaborare piani terapeutici personalizzati.
La residenza per i Disturbi Alimentari Mariconda, Salerno è la prima struttura residenziale della regione Campania che nasce dall'esigenza di trattare in loco i pazienti con Disturbo Alimentare senza inviarli fuori regione. Il nostro obiettivo è quello di creare un tavolo di confronto tra coloro che hanno costruito negli anni delle esperienze residenziali vincenti per poterne discutere insieme riguardo ai punti di forza e di debolezza al fine di creare una sinergia.

Data di pubblicazione:

24/10/2018

Ultimo aggiornamento:

24/10/2018