Continuità assistenziale (ex guardia medica) Continuità assistenziale (ex guardia medica)

Il servizio di continuità assistenziale garantisce al cittadino la continuità dell'assistenza sanitaria negli orari in cui il Medico ed il Pediatra di famiglia non sono disponibili, completando così l'assistenza primaria nell'arco delle 24 ore con interventi normalmente garantiti dai medici convenzionati. 
 
Il servizio di continuità assistenziale è completamente gratuito.
 
Ci si rivolge a l servizio di continuità assistenziale solo nel caso in cui il bisogno non sia differibile, cioè per le situazioni di malattia che non possono essere rinviate il giorno successivo al proprio medico curante.
 
Il Medico di continuità assistenziale può:
  • fornire un consiglio telefonico
  • effettuare visite domiciliari non differibili
  • inviare il paziente a strutture più adeguate e/o attivare il Servizio di Emergenza Urgenza (118), qualora valuti che la patologia non sia gestibile a domicilio
  • invitare l'utente a raggiungere la sede di Continuità Assistenziale per una valutazione ambulatoriale
Il Medico di Continuità Assistenziale non può effettuare:
  • ripetizione di ricette in terapie croniche
  • trascrizioni su ricettario di prescrizione di altri medici non convenzionati o del Pronto Soccorso o dei reparti ospedalieri
  • vaccinazioni
  • punti di sutura ed eventuale rimozione degli stessi
  • prestazioni di emergenza/urgenza, per le quali ci si deve rivolgere al 118
  • certificati per attività sportiva
  • certificati di malattia a lavoratori non turnisti
  • prescrizione di esami diagnostico-strumentali o di visite specialistiche
  • prestazioni infermieristiche che non seguano l'atto medico: iniezioni, sostituzioni di medicazioni, ecc.
Il servizio è attivo: 
  •  dalle ore 20.00 alle ore 8.00 di tutti i giorni della settimana 
  • dalle ore 10.00 del sabato alle ore 8.00  del lunedì 
  • dalle ore 10.00 dei giorni prefestivi alle ore 8.00 del giorno successivo al festivo
Le chiamate vengono registrate e rimangono agli atti per garantire la tracciabilità della richiesta di intervento, nella massima trasparenza del rapporto tra medico e assistito.
 
 
IN CASO DI GRAVE MALORE E IN OGNI SITUAZIONE DI PERICOLO DI VITA COMPORRE IL NUMERO 118